Tu sei qui: Home Materiali Tutti i Materiali Bingo delle esperienze

Bingo delle esperienze

Gioco per praticare il passato prossimo: hai mai fatto...? sei mai andato...?

 

Livello: da elementare (adattabile per intermedio)

Tempo: 20-30 minuti

Questo esercizio serve per praticare la formula al passato prossimo Hai mai fatto ...? Sei mai andato...? (che spesso confonde i nostri studenti per la presenza della parola mai).

Lo scopo del gioco è completare una cartella del bingo (scarica) con i nomi di studenti, facendo delle domande in giro per la classe.

Istruzioni
- insegna eventuale vocabolario sconosciuto presente nelle cartelle (o prepara tu delle cartelle apposta)
- taglia le 6 cartelle e danne una ad ogni studente
- spiega che lo scopo del gioco è completare la cartella del bingo con i nomi degli studenti che hanno fatto le esperienze indicate sulla cartella
- ripassate insieme come formulare le domande, ad esempio: Sei mai andato/a a Roma? Hai mai fatto bunjee jumping? e fai un esempio di domanda-risposta con uno studente
- di' agli studenti di girare per la classe, facendo a turno tutte le domande. Quando uno studente risponde a una domanda il suo nome va scritto sulla cartella, vicino all'esperienza. Quando una cartella è completa, il bingo è  fatto. Se nessuno in classe ha risposto a una domanda, lo studente può completare la cartella scrivendo nessuno. Il primo studente che dice bingo! ha vinto.

- potete rigiocare scambiando le cartelle.

Puoi preparare diversi tipi di cartelle, a seconda del livello degli studenti e della loro cultura di provenienza. Buon divertimento! : )

Scarica le cartelle per il gioco:

Il bingo delle esperienze.pdf


 


 

VARIANTE 1 / IMPERFETTO
Ecco una variante di questo bingo delle esperienze, questa volta per praticare l'imperfetto usato per raccontare le esperienze della propria infanzia.

Creato da: Diana

Scarica le cartelle per il gioco:

Commenti (4)

Per aggiungere commenti devi farti riconoscere
Morgana 20/10/2012 07:34
Salve a tutti!
a partire dalla settimana prossima terrò un corso di grammatica italiana in un'università tedesca e vorrei usare l'idea del bingo delle esperienze per esercitare il passato prossimo.
Visto che avrò numerosi studenti (23) mi chiedevo come fare perché dal gioco non nasca un caos indescrivibile. Devo metterli a coppie? a squadre di tre o quattro? Voi che cosa mi consigliate?
Grazie fin d'ora per i suggerimenti! Morgana
moryama 20/10/2012 13:11
Ciao Morgana, 23 sono davvero tanti! Fermo restando che ognuno dovrebbe avere la propria cartella da completare (cioè non una cartella per coppia), forse potresti dividere la classe in due gruppi separati e gli studenti dovrebbero girare e fare domande all'interno del proprio gruppo. Certo, devi avere un po' di spazio.
Un'altra cosa che aiuta a dare un po' di "struttura" è scandire un tempo limite, ad esempio battendo le mani e dicendo "cambio": al che gli studenti devono cambiare partner. Potresti dare un tempo breve, tipo 10-15 secondi (insomma il tempo necessario a fare una o due domande, ricevere le risposte e segnare il risultato). Forse il tutto suona un po' militaresco, ma se la butti sul gioco andrà bene e ti aiuterà a guidare gli studenti. Naturalmente è sempre meglio fare un breve esempio prima di cominciare. Non so, ti sembra fattibile?
Morgana 03/11/2012 06:39
Ciao Moryama, grazie mille per i consigli. Alla fine mi è sembrato che con 23 studenti (nel frattempo aumentati a 25) la cosa sarebbe diventata troppo complicata e caotica...Però la settimana scorsa a causa di un test in concomitanza ho avuto solo 7 studenti e allora ho deciso di farlo con loro come ripasso. Ha funzionato molto bene.
Ho fatto due piccole aggiunte che forse possono essere interessanti anche per qualcun altro: se nessuno aveva fatto una certa esperienza, prima di scrivere "nessuno" gli studenti dovevano chiedere a me (esercitando in tal modo anche la forma di cortesia). Inoltre alla fine ciascuno ha dovuto raccontare la propria scheda (del tipo: Marta è salita su un elicottero, Marco ha visto un elefante, ecc.). Che ne pensi?
moryama 04/11/2012 10:06
Ah, fortuna il test che ha decimato la classe :) L'idea di raccontare la propria scheda mi sembra ottima, così possono praticare anche la terza persona e magari vengono fuori delle storie divertenti sui compagni.
AVVISO: Stranità si rinnova

I lavori di rinnovo del sito procedono bene! Per tenerti aggiornato leggi il messaggio

naviga in MATERIALI