Tu sei qui: Home Recensioni Tutte le Recensioni Alma / Domani 1

Alma / Domani 1

Domani 1 usato con adulti di madrelingua spagnola e catalana.

 

27/04/2011

Anch'io ho usato Domani lo scorso quadrimestre e vorrei aggiungere alcune osservazioni, basandomi sulla mia esperienza. Insegno all'IIC di Barcellona.

ho usato questo libro con
due gruppi rispettivamente di 15 e 12 persone. Lingua per stranieri (LS), non L2.

quanto l'hai usato?
Ho usato 13 unità nel corso A1, per 54 ore di lezione. Poi l’ho finito nel quadrimestre successivo, con gli stessi alunni e durante le prime lezioni (altre 12 ore). Ora continuiamo con un altro manuale (Contatto 1b)

madrelingua / età dei tuoi studenti
99% spagnolo e catalano

Età: principalmente adulti, solo 2 adolescenti (16 anni)

ascolti / dialoghi
- anch’io penso che i brani siano abbastanza chiari, il parlato naturale. Vengono proposti e ripetuti in diverse tracce
- L’unità sulla prenotazione di una camera d’albergo non cade nell’errore di insegnare come si fa una prenotazione. Ai tempi di internet i viaggiatori arrivano in albergo con la stanza già prenotata!
Su questa unità, comunque, ci sono state critiche di alcuni studenti che l’hanno trovata troppo lunga (solo alcuni).
- è piaciuta molto la parte sulle parolacce (quindi, buono il riferimento pragmatico)
- utile il cortometraggio che hanno visto da soli per mancanza di tempo
- Pagine della fonetica: corrette

Presentazione della grammatica

Come ha suggerito Giulia, il punto di forza di Domani si basa davvero sull’approccio dell’imparare facendo.

Il manuale propone prima l’imperativo e poi il passato prossimo una strategia che mi è sembrata pratica. Ma alcuni colleghi non sono d’accordo e in effetti gli alunni, fin dalle prime ore di lezione, esprimono la necessità di usare dei segnali discorsivi allo scopo di indicare il “prima”, il “dopo” e il “durante”. Mentre forse sentono meno il bisogno di dare indicazioni.
Inoltre, bisogna aspettare fino all'unità 10 per affrontare l'argomento delle azioni quotidiane, con i rispettivi verbi riflessivi

test in itinere / test finali
Giudizio positivo.

Tuttavia, dai miei alunni il DVD non ha riscosso molte simpatie, non hanno apprezzato le soluzioni degli esercizi su file pdf presenti soltanto nel DVD. Nessuno l’apriva per andare a vedere le soluzioni, anzi si sono pure lamentati a causa della scomodità. Preferiscono le soluzioni alla fine del libro. Hanno scaricato e stampato il documento. Altre difficoltà: alcuni usano il computer solo in ufficio, altri non riuscivano ad aprire le cartelle del DVD..

Feedback: ottime le pagine dedicate al feedback (Cosa so fare...), possono risultare utili per un portfolio

cosa ne pensano i tuoi studenti?
Ho chiesto esplicitamente un parere ed è stato in maggioranza positivo, tranne per alcuni inconventi a cui ho accennato. Soltanto un alunno l’ha considerato “povero” di riferimenti grammaticali.

un ultimo commento?
Positivo:
Anche la mia esperienza è stata positiva.
Attività di gruppo: finalmente un manuale che prende in considerazione l’apprendimento cooperativo e tenta d’ implementare l’interdipendenza positiva tra gli studenti
Meno positivo:
Un punto sconcertante, i referenti sociali: l’introduzione di problemi sociali italiani nell’unità sulla famiglia (in “Due lettere”, pag. 87). Ho trovato l’esercizio incoerente e improponibile a questo livello. E infatti gli studenti si sono limitati a seguire le consegne di “sono d’accordo/ non sono d’accordo”. Impossibile iniziare un dibattito. Inoltre, ho notato un atteggiamento restio a mettere in discussione alcuni aspetti della propria cultura. Soltanto un’alunna russa si è molto stupita della proposta e ha raccontato che sarebbe impossibile un testo simile nei manuali di lingua russa, a suo parere pieni di contenuti molto scontati. E sui manuali di lingua spagnola e inglese?
Neutro:
Altre tipologie di scrittura: il manuale incoraggia a scrivere sui social network e qui ci sarebbe da discutere, perché per un livello A1 può apparire difficile sviluppare la scrittura, anche se breve, su internet. Con la stessa classe, ormai a un livello A2, ho appena aperto un account su Twitter proprio per stimolarli a scrivere brevissimi testi “informali” e superare l’angoscia del foglio bianco. Inoltre li sto incoraggiando a mandare commenti sulla wiki che preparo per i vari corsi. Per il momento, sono ancora timidoni e funziona solo twitter.

questo libro è
stato offerto in omaggio dalla casa editrice per prova.
CIAO :0)

Angela

archiviato sotto:

Commenti (0)

Per aggiungere commenti devi farti riconoscere