Tu sei qui: Home Recensioni Tutte le Recensioni Bonacci / Grammagiochi

Bonacci / Grammagiochi

Recensione di Grammagiochi - per giocare con la grammatica, P. Balboni, 1999.
grammagiochi.jpg
14/02/2011
editore
Bonacci
titolo
Grammagiochi - per giocare con la grammatica
abilità principali
vocabolario, grammatica, ortografia
una o due attività che funzionano molto bene
Sono entrambi giochi per praticare il vocabolario, più che la grammatica.
a) "Una piramide di numeri" (n°5): è un modo semplice e stimolante di praticare i numeri: bisogna arrivare in cima alla piramide avendo fortuna col dado e praticando semplici somme a mente. Si può rigiocare più volte. A coppie, anche studente/insegnante.
b) "Quanti lati ha un cubo" (n°16): si ascolta il dettato e si disegna la pallina nella posizione giusta (in effetti è un gioco facile da fare, anche senza avere il libro).
una o due attività che non funzionano
"Una tombola per fare": l'insegnante chiama delle frasi, gli studenti hanno sulle cartelle le relative figure. Questo tipo di tombola è ottimo, ma le frasi scelte sono un misto di livello elementare e livello più avanzato. Personalmente, non so bene con chi usarle. Avrei preferito due giochi distinti rivolti a diversi livelli. Questo problema si ripresenta in altre attività.
quante attività hai provato direttamente in classe?
solo il 60%
livelli delle attività
principianti assoluti: niente, A1: poco, A2: abbastanza, B1: molto, B2: molto, C1: abbastanza, C2: poco
le istruzioni sono adeguate al livello?
Non è segnalato un livello per ogni gioco. Ma attività che sembrano rivolte a livelli A1/A2 riportano istruzioni che i miei studenti non capirebbero, o capirebbero con molta fatica.
madrelingua / età dei tuoi studenti
russo / 17-35 anni
un ultimo commento? i punti forti e i punti deboli del libro?
Molti giochi sono un po' "fini a se stessi" (ad esempio i numerosi cruciverba): non c'è uno scopo da raggiungere, una vera sfida, un vuoto di informazioni da colmare confrontandosi usando l'italiano.
Forse il libro è un po' datato (1999). Si ha come l'impressione che certe attività siano pensate più per studenti italiani che stranieri - tutti quegli esercizi su plurali irregolari, sillabazione, ...
E la grammatica per chi sta imparando a esprimersi dov'è?

Se venisse pubblicato oggi un libro con giochi e attività per la grammatica (magari! :) mi aspetterei molto di più.
Per dirne due: più attività in cui si pratica attivamente non un solo elemento, ma "pezzi di lingua". E poi giochi che passino non solo dallo scritto, ma anche da un'interazione orale tra studenti.
E, sicuramente, vorrei diverse raccolte di proposte, differenziate per livello :)
questo libro è
comprato dalla scuola dove lavoro
il tuo nome / nick name
moryama
archiviato sotto:

Commenti (0)

Per aggiungere commenti devi farti riconoscere